OIKOS SCRL

  /  SERVIZI   /  PROTEZIONE DEI LAVORATORI DAL CALDO
PROTEZIONE DEI LAVORATORI DAL CALDO

PROTEZIONE DEI LAVORATORI DAL CALDO

Il cambiamento climatico e il generale aumento delle temperature obbliga i datori di lavoro alla valutazione del “rischio calore” e alla necessità di implementare delle misure di protezione dei lavoratori dal caldo. A questo proposito la Regione Toscana ha aggiornato le LINEE DI INDIRIZZO PER LA PROTEZIONE DEI LAVORATORI DAGLI EFFETTI DEL CALORE E DELLA RADIAZIONE SOLARE. il documento riporta la descrizione delle delle malattie da calore, indicazioni per la valutazione del rischio calore e le azioni  utili  per proteggere i lavoratori dal caldo.

Per informazioni contattare: milioli@oikos-scrl.it –  centralino 0521291590

MALATTIE DA CALORE

Le malattie indicate nelle Linee guida sono:

Colpo di calore
Esaurimento da calore
Crampi da calore
Dermatite da sudore

Tra queste di particolare gravità il colpo d calore che si verifica quando il centro di termoregolazione dell’organismo è gravemente compromesso dall’esposizione al caldo e la temperatura corporea sale a livelli critici (superiori a 40°C). Si tratta di un’emergenza medica che può provocare danni agli organi interni e nei casi più gravi la morte. Nel documento la descrizione particolareggiata delle varie malattie e di come comportarsi nei vari casi.

AZIONI PER LA PREVENZIONE

In estrema sintesi le azioni riportate:

1. Designare una persona addestrata sui pericoli e sulle misure di tutela da adottare, presente sul luogo dove si svolge l’attività, che potrà coincidere con il preposto o con l’addetto al pronto soccorso.

2. Identificazione dei pericoli /valutazione del rischio

3. Come prevenire la disidratazione

4. Rendere disponibili e accessibili acqua e aree ombreggiate per le pause

5. Favorire l’acclimatazione dei lavoratori

6. Organizzazione dei turni di lavoro

7. Indumenti da Lavoro

7. Indumenti da Lavoro

9. Evitare di lavorare da soli al caldo

10. Pianificazione e risposta alle emergenze

11. Riconoscimento delle condizioni di suscettibilità individuale

EFFETTI DELL’ ESPOSIZIONE SOLARE

Le LINEE DI INDIRIZZO PER LA PROTEZIONE DEI LAVORATORI DAGLI EFFETTI DEL CALORE E DELLA RADIAZIONE SOLARE ricordano che per le lavorazioni effettuate all’aperto è necessario prevenire anche gli effetti dell’esposizione alla radiazione solare. Gli effetti della esposizione solare sono prevalentemente a carico della cute e degli occhi e possono insorgere sia a breve termine che a lungo termine. Tra gli effetti a breve termine a carico della cute eritema solare, fotodermatosi, dermatiti foto allergiche da contatto e Immunosoppressione. Effetti a lungo termine a carico della cute possono essere cancerogenicità e fotoinvecchiamento. Esistono inoltre effetti acuti a carico dell’occhio, ad esempio tipici per le attività all’aperto in alta montagna, su neve o ghiacciai, in navigazione, pesca, nelle cave di marmo,  ediliza.

REGIONE TOSCANA: DIVIETO PER LE ATTIVITÀ LAVORATIVE ALL’APERTO

Segnaliamo inoltre che la regione Toscana con un proprio provvedimento è intervenuta nell’ambito della salute pubblica introducendo un divieto per le attività lavorative all’aperto. In particolare  la Regione ha deciso di vietare le attività lavorative all’aperto dalle ore 12.30 alle 16, con efficacia immediata fino al 31 agosto 2024, nei giorni in cui il rischio di esposizione al sole con attività fisica intensa è segnalato sul sito Workilmate 2.0 – lavorare al sole come “ALTO”.

Oikos S.c.r.l. può elaborare una valutazione del rischio calore per individuare le migliori misure tecniche e organizzative. Per maggiori informazioni contattare: milioli@oikos-scrl.it –  centralino 0521291590. Per restare sempre informati sui nostri servizi e sui nostri corsi è possibile iscriversi alla newsletter.